top of page

La realtà della realtà

Aggiornamento: 25 nov 2021


"La credenza che la realtà che ognuno vede sia l’unica realtà è la più pericolosa delle illusioni" [Paul Watzlawick]

Nel libro “la realtà della realtà”, Paul Watzlawick scriveva così: << La credenza che la realtà che ognuno vede sia l’unica realtà è la più pericolosa delle illusioni>>. Significa che la nostra visione del mondo è come tale unica, ed è il risultato di apprendimenti, di condizionamenti, che originano dalla famiglia, il contesto e la cultura in cui siamo cresciuti. Tuttavia, quella stessa prospettiva sul mondo non è unica, e neppure la più vera, ne esistono altre, parallele se volete, che fanno parte del modo che ha appreso l’altro (individui, gruppo, società) di vedere il mondo.


Nella pragmatica della comunicazione, Watzlawick individua nel suddetto concetto l’origine della comunicazione patologica nelle relazioni, di ogni tipo badate, che siano amicizia, amore, familiare, nazionali e internazionali. Quando non riusciamo a vedere oltre il nostro naso, senza aprirci alle infinite possibilità, e agli infiniti punti di vista che ci possono essere su un dato argomento o situazione, ma anzi, presupponendo che il nostro modo di vedere le cose sia il più vero, e soprattutto che l’atro stia nel falso e debba adattarsi al nostro, stiamo limitando non solo noi stessi ma anche la crescita e la riuscita di una relazione.


In conclusione, con questa breve citazione, Watzlawick ci insegna che in una relazione sana esiste il confronto non il conflitto, il comunicare non l’urlare senza ascoltare, il compromesso non l’imposizione, l’accoglienza dell’altro non il rifiuto.


37 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page